PRIMO “CARTELLINO VERDE”

NELLA STORIA DELLA PALLAVOLO

Arriva il primo “cartellino verde” della storia della pallavolo: lo ha estratto il Commissario Regionale Veneto Andrea Puecher, durante la sfida tra Perugia e Trento. E’ il nuovo riconoscimento per il fair-play nella SuperLega.
Il primo “cartellino verde” della storia della pallavolo italiana va a Simone Giannelli, che – durante la semifinale di SuperCoppa – alza la mano e riconosce un proprio tocco a muro, evitando così il video-check.
E il primo ad estrarlo è Andrea Puecher che, assieme a Dominga Lot, ha arbitrato questa partita.
In pratica, da questa stagione: il giocatore che si autodenuncia per un tocco a muro  riceverà un cartellino verde come un premio. Alla fine della stagione la squadra e il giocatore che avranno collezionato più cartellini verdi saranno premiati e il quantum devoluto per un’operazione benefica.
Un modo come un altro anche per accorciare i tempi morti di molti video-check sui tocchi a muro.
Ormai la qualità delle immagini intercetta anche i tocchi più impercettibili, quelli che solo il giocatore che ha toccato il pallone, conosce.

Dalla nostra pagina facebook

S.Donà di Piave. Bella manifestazione svolta al Barbazza. Al mattino trofeo della Befana intitolato a Andrea Schiavinato, alla presenza dei genitori. Nel pomeriggio la rappresentativa maschile u14 è stata ospite per la realizzazione (novità di quest'anno..) del Trofeo Raika maschile, con premiazione arbitri e delle tre squadre partecipanti, alla presenza dei tecnici Roberto Checchin, Andrea Semenzato e Elena Lazzarin. con VolleyTeam Club, Maurizio Montenegro, Alberto Ferrarese, Volley Clodia AICS, Pallavolo Stra, Paolo Lunardelli, Fabio Zuliani

Facebook photo